sab 12 Ago 2017 - 1391 visite
Stampa

Spal. È il momento in cui si inizia a fare sul serio

Per la truppa di Leonardo Semplici cominceranno le gare da dentro fuori. Si parte sabato con la Coppa Italia

Mister Semplici

di Simone Pesci

Finita la lunga preparazione estiva, terminata la serie di amichevoli pre-stagionali, per la Spal è tempo di fare sul serio. Da domani sera per la truppa di Leonardo Semplici cominceranno le gare da dentro fuori, per una stagione che “sarà straordinaria e difficilissima”, dice il mister in videoconferenza da Pejo.

La prima, vera gara vedrà la Spal ospitare il Renate, in Coppa Italia. A tal proposito guai a parlare di Lazio, su questa questione Semplici è molto esplicito: “Teniamo alla Coppa Italia, vogliamo andare avanti e dobbiamo concentrarci su questo obiettivo, altrimenti si rischiano solo delle figuracce”. Il Renate “è una squadra da prendere con le molle, ha battuto una squadra come l’Empoli che in formazione schierava diversi giocatori da serie A, ci vuole la massima concentrazione”, spiega il mister spallino.

La settimana a Pejo è proceduta per il meglio, anche se, negli ultimi due allenamenti, si sono fermati Floccari e Grassi per dei problemi muscolari “che andranno verificati la settimana prossima”, ai quali si aggiungono Felipe – che per tutto il ritiro ha dovuto convivere con acciacchi fisici – e un non al meglio Cremonesi, che andrà comunque in panchina.

In attacco, quindi, scelte obbligate per Semplici, che schiererà la coppia Antenucci-Paloschi, con Ubaldi, aggregato dalla Primavera, che momentaneamente farà il terzo attaccante. “Per il resto metterò in campo l’undici che mi darà garanzie maggiori per essere competitivi – spiega Semplici -. In quest’ottica voglio vedere all’opera tutti gli effettivi per valutare al meglio lo stato della rosa”.

Rosa che non sarà completata in questi giorni con gli arrivi di Bonazzoli e Ajeti, perché come ha spiegato brevemente il ds Davide Vagnati “la Sampdoria ha un attimo cambiato le pretese, mentre Ajeti è sfumato”. Si dovrà quindi aspettare: “Se non sarà la prossima settimana, sarà quella dopo ancora” è il netto commento del mister, che preferisce concentrarsi sul campo.

La truppa biancazzurra, dopo pranzo, ripartirà da Pejo per Ferrara, dove è attesa in serata. E domani sera il primo vero match al “Paolo Mazza”. Una partita a cui tiene tanto la squadra quanto i tifosi stessi, che all’orizzonte vedono la possibilità del terzo Spal-Bologna stagionale.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi