lun 17 Lug 2017 - 326 visite
Stampa

Vasco Brondi torna nella sua “Terra” ferrarese

Le Luci della Centrale elettrica presenta il nuovo disco a Ferrara sotto le stelle

Ferrara Sotto le Stelle darà spazio agli artisti di casa nostra… nel vero senso della parola. Mercoledì 19 luglio Vasco Brondi, alias Le luci della centrale elettrica, sfaterà il detto ‘nemo propheta in patria’ riempiendo il cortile del Castello Estense con le note del suo ultimo lavoro, Terra, un album attuale ed estremamente intimo che conferma una carriera in costante crescita e maturazione che l’ha portato alla ribalta in tutta Italia.

L’apertura del concerto sarà affidata all’indie-pop genuino di Colombre, il progetto solista di Giovanni Imparato, leader dei marchigiani Chewingum, e a seguire si esibiranno sul palco sotto le stelle Le Luci della Centrale Elettrica, con il nuovo disco prodotto artisticamente da Vasco Brondi e Federico Dragogna, composto da dieci brani.

Dieci canzoni, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo. Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido che ha reso il Vasco ferrarese uno degli artisti italiani più riconosciuti e riconoscibili degli ultimi dieci anni, e che in Terra si dimostra capace di raccontare i cambiamenti culturali e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi decenni attraverso una musica che sempre di più sposa l’attitudine cantautorale con i suoni e i ritmi del mondo.

“Terra è un disco etnico – ha scritto Vasco Brondi – ma di un’etnia immaginaria o per meglio dire “nuova” che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni”. Oltre ad essere distribuito su tutte le piattaforme digitali, l’album è stato rilasciato nelle versioni cd e vinile accompagnata da un libro.

“Terra uscirà a forma di libro – spiega Brondi –. Dentro, oltre al disco, c’è il suo diario di lavorazione, si chiama “La grandiosa autostrada dei ripensamenti”, ed è un diario di viaggio e di divagazioni dell’anno e mezzo di scrittura e degli ultimi tre mesi di registrazioni in studio. È ambientato tra l’Adriatica e un’isola vulcanica, tra studi di registrazione seminterrati e paesi disabitati in alta montagna, tra la Pianura Padana, il Nord Africa e l’America”.

Questo nuovo album arriva a tre anni da Costellazioni, che ha imposto Le Luci della Centrale Elettrica all’attenzione di pubblico e media grazie al notevole riscontro commerciale che aveva fatto registrare, risultando il disco italiano più venduto nella settimana della sua uscita, secondo solo a Pharrell Williams nella classifica Fimi/Gfk.

Vasco Brondi sarà accompagnato sul palco da una band di quattro elementi: Marco Ulcigrai (chitarra), Matteo Bennici (basso), Giusto Correnti (batteria) e Angelo Trabace (tastiere). Terra è il quarto disco di inediti dopo Canzoni da spiaggia deturpata (2008), Per ora noi la chiameremo felicità (2010) e Costellazioni (2013).

Il prezzo del biglietto è di 15 euro poto unico, a cui si aggiungono 2,25 euro per i diritti di prevendita. Le prevendite sono disponibili su www.ticketone.it, www.vivaticket.it e www.diyticket.it.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi