lun 17 Lug 2017 - 2096 visite
Stampa

Quale sarà l’inno della Spal in Serie A?

Dal mitico Alfio Finetti al giovane Bretta, passando per Poltro e un ragazzo togolese

di Andrea Magri

La Spal tra poco più di un mese giocherà la sua prima partita di serie A. Lo stadio “si sta rifacendo il look” per essere pronto per il gran debutto e i tifosi si stanno preparando a vivere questo nuova intensa ed emozionante stagione. Ma quale sarà l’inno della Spal in serie A? In giro si possono ascoltare già alcune canzoni. Eccone alcuni esempi, spiegati dai rispettivi autori.

La prima canzone, non ha bisogno di presentazioni, è lo storico “Inno alla Spal” di Alfio Finetti (1982) famoso cantautore in dialetto ferrarese. Qualche mese fa, il presidente Mattioli e alcuni giocatori della squadra sono andati a trovarlo presso la residenza Caterina, regalandogli una maglia biancazzurra. Molti tifosi, hanno decretato il suo brano come inno ufficiale della Spal.

Dieci anni più tardi, nel 1992, Aldini, Martinetti e Carlini incidono “Spal Magica Spal”.


Molto più recente è “Aldamar”, titolo che riprende i ritmi e la melodia da “Creuza de ma” di Fabrizio De André, ma rivisitata nel testo dall’attore ferrarese Giuseppe Gandini. “La canzone, l’ho cantata anche alla festa della Ovest – commenta -. L’ho scritta nel 2009 in occasione del monologo sulla Spal dal titolo “Il cuore a Ovest” che ho fatto alla Sala Estense. Ovviamente se la curva lo intonasse ne sarei orgoglioso e felice, ma non sono cose che si possono organizzare. Ripeto che se ci fosse interesse in città, mi piacerebbe riscrivere e presentare un nuovo monologo chiamato “il Cuore a Ovest 2.0”. Basta pensare che il pezzo del 2009 finiva con “Portogruaro”, preistoria, ormai”.

Alla fine del 2013 Andrea Poltronieri, “musicomico” ferrarese, ha scritto l’inno per l’allora “Spal 2013”, pubblicandolo poi nel febbraio 2014. Il titolo è semplice da ricordare:
“Forza Spal!”. Il brano, spesso, è stato suonato prima delle partite della Spal, quando militava in Lega Pro. “Il tutto è nato per gioco – spiega ‘Poltro’ -; sognavo di fare un inno della Spal, però, da solo, non sarei stato capace. Mi sono fatto aiutare dal mio amico, nonché musicista e produttore Davide Romani. Per un “ragazzo” che come me va al Mazza da quando aveva otto anni, è stata una bella emozione sentirlo suonare prima delle partite interne della Spal”.

Proseguendo nella ricerca troviamo un altro pezzo musicale pubblicato sulla Spal
è “SPAL MY SPAL” scritto da Claudio Munaro e Marta Giuditta Bruni. “Da sempre sono tifoso Spal, andavo allo stadio da bambino con mio padre, quando era in serie A – ricorda Munaro -. All’inizio della scorsa stagione, galvanizzato dalla promozione in serie B, è cresciuto in me il desiderio di dedicarle una canzone. Il brano mi è uscito quasi di getto, musica e parole, tra novembre e dicembre dello scorso anno. Mia moglie, Marta Giuditta Bruni, mi ha poi aiutato a sistemarlo in alcuni punti e ne è scaturita la versione definitiva. La soddisfazione maggiore sarebbe quella di sentirlo trasmesso allo stadio o cantato dai tifosi”.

C’è poi una gradita sorpresa. “Forza Spal-Rasta_fe” è una canzone scritta da un ragazzo togolese che all’anagrafe risponde al nome di Akakpo Koffi Marthe Sylveste. Segue la Spal da un anno e mezzo, da quando ha iniziato a fare lo steward. Il suo brano è uscito nel marzo del 2017.

“Durante una delle ultime partite della Lega Pro – racconta -, ero fuori dallo stadio, stavo lavorando da solo, quando mi sono messo a canticchiare delle parole che unite potevano creare un testo sulla Spal. Scrissi quelle frasi su un foglio, sperando di trovare poi il tempo di trasformarle in una canzone per l’eventuale promozione in serie B. Tra lavoro e studio persi il foglietto e addio canzone. L’anno scorso, mentre riordinavo casa, l’ho ritrovato e modificato un po’. Il testo finale l’ho ultimato prendendo spunto dalle parole che leggevo sulle magliette e sugli striscioni dei tifosi e dai cori della Curva Ovest. Non nascondo che mi piacerebbe che la suonassero almeno una volta allo stadio, durante l’intervallo, più che altro per una motivazione personale. Infine, penso che questo pezzo sia un mio modo per ricambiare l’affetto con il quale la città di Ferrara mi ha accolto”.


Sempre a marzo 2017, è uscita un’altra canzone, “Forza Spal” di Luca Bretta.  Il brano è stato presentato in anteprima assoluta al “Mazza” durante la partita con il Cesena, in accordo con la società. L’autore è un ragazzo classe ’91 nativo di Cento. La canzone è in stile pop/rock e la melodia è molto orecchiabile e piacevole. “L’idea – afferma Bretta – è arrivata per caso dopo il match di Spal-Brescia, vista l’emozionante vittoria dei biancazzurri ho pensato di scrivere un pezzo che incitasse la squadra a continuare di questo passo per raggiungere il sogno della massima serie. Sogno che poi si è realizzato”.

Ed infine anche il coro dei Piccoli Cantori di San Francesco, diretti da padre Orazio Bruno ha dedicato una canzone alla Spal. Per l’esecuzione ufficiale hanno scelto la scalinata di Piazzale Medaglie d’Oro. I Piccoli Cantori, con la tradizionale divisa estiva, che richiama i colori biancazzurri, si sono esibiti nel nuovo brano “Spal serie A”, i cui autori sono Maurizio Olivari, curatore dei testi e il maestro Giordano Tunioli, che ha firmato la musica.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi