gio 29 Giu 2017 - 322 visite
Stampa

L’antipanda

Ritorna la Ignis

La Suzuki rispolvera il nome Ignis per presentare sul mercato un piccolo SUV Ultracompatto. Il nuovo prodotto giapponese è disponibile con 1 Motore Benzina 1200 da 90 cv (disponibile anche in versione ibrida), negli allestimenti iCool, iTop, iAdventure.

Esternamente la nuova Suzuki Ignis è un’auto spigliata e fuori dagli schemi: ha le dimensioni di una cittadina (è lunga 370 cm), è muscolosa e alta da terra (18 cm) come una crossover, ma non rinuncia a un look quasi da coupé, con il lunotto fortemente inclinato e i parafanghi allargati. D’impatto il frontale con la mascherina a fascia che ingloba i fari a forma di gemma, con le luci diurne a led che fungono da cornice ai gruppi ottici. Posteriormente sono molto particolari i grandi gruppi ottici trapezoidali con le luci frecce e retro sbalzate.

L’abitacolo della Suzuki Ignis è colorato: gli elementi di plastica per il cruscotto e le porte sono bianchi e neri, mentre dettagli come le maniglie sono arancioni o grigi. L’atmosfera è simpatica, giovanile, senza rinunciare alla praticità di tanti portaoggetti e al divano diviso in due parti, scorrevoli indipendentemente l’una dall’altra di 16 cm e dotate di schienale reclinabile all’indietro. Così, si può anche incrementare la capacità di carico da 260 litri (237 per le 4×4) a 360 (o fino 514, rinunciando ai posti dietro). La strumentazione è completa, di facile lettura e i comandi sono ben disposti. Non male la posizione di guida, con il sedile largo e regolabile in altezza. In rapporto alle dimensioni della carrozzeria, lo spazio per persone e bagagli è abbondante.

Ed ora il test drive: la Suzuki Ignis guidata è stata la 1200 Dualjet 4WD AllGrip 90 cv iTop da 18069 €. La Suzuki con la Ignis vuole dare filo da torcere alla Panda. Infatti la piccola giapponese monta la trazione integrale ed è, insieme alla Panda 4×4, l’unica piccola “fuoristrada” in commercio in questo momento in Italia. Su strada la sua compattezza si traduce in maneggevolezza. Il cambio ha una comoda impugnatura e gli innesti sono rapidi e precisi, lo sterzo è sempre pronto e reattivo.

Lo spazio a bordo è abbondante, sia anteriormente che posteriormente, che nel bagagliaio. Il comfort è assoluto grazie all’ottima insonorizzazione. Le prestazioni sono molto buone e il merito è dell’ottimo 1200 a Benzina da ben 90 cv, unico motore a listino, disponibile anche nella versione ibrida. Questo propulsore è molto silenzioso, è poderoso, brillante, elastico e molto parco nei consumi e garantisce alla Ignis grande agilità su qualunque terreno grazie anche alla trazione Allgrip 4WD di cui dispone la vettura testata.

Da ultimo il listino prezzi: si va da 14050 € della 1200 2WD iCool per arrivare a 19000 € della 1200 Hybrid 4WD iAdventure (Benzina).

Stampa