dom 18 Giu 2017 - 781 visite
Stampa

“Non si dovrebbe pagare il ticket per un codice giallo”

 Al Presidente della Regione Emilia-Romagna

Stefano Bonaccini

e.p.c

Al Sindaco di Vigarano Mainarda

Barbara Paron

 

Gent.mo Presidente,

alcune settimane fa una persona di Vigarano ha chiesto l’intervento del 118; i sanitari l’hanno trasportato al Pronto Soccorso di Cona attribuendogli al ricevimento in Pronto Soccorso un codice giallo: quello mediamente critico con la presenza di rischio evolutivo e possibile rischio di vita. All’ignaro concittadino nelle settimane a seguire è stato poi chiesto di pagare il ticket per la prestazione, così come prevede il DGR 389/2011.

Ritengo corretto evitare abusi nel ricorso al 118 , al Pronto Soccorso e quindi far pagare il ticket quando non ci sia pericolo di vita, ma profondamente ingiusto far pagare anche coloro che hanno il codice giallo e che, comunque, sono a rischio pericolo vita.

Non è solo una questione di sostanza, ma soprattutto di principio: non è stato forse il nostro servizio sanitario un modello di welfare in tutto il mondo?

Ritengo che sia utile una rivisitazione della delibera regionale relativamente all’esenzione del costo di prestazione del Pronto Soccorso ove venga riconosciuto un possibile pericolo di vita.

Nel ringraziarla per l’attenzione che vorrà riservare, porgo distinti saluti,

Marcello Fortini, capogruppo consiliare Per Noi Vigarano

Vigarano Mainarda

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi