ven 19 Mag 2017 - 1154 visite
Stampa

Il rombo della Mille Miglia dà la sveglia a Ferrara

Tanto pubblico ad assistere al passaggio della corsa più bella del mondo. Qualche disagio alla circolazione

(foto e video di Riccardo Scardovelli)

di Simone Pesci

La corsa più bella del mondo è sbarcata in città: fin dal primo mattino si sono sentiti rombare forti i motori delle 450 auto storiche partecipanti alla competizione. Gara nella quale la nostra città è stata rappresentata da Giulio e Riccardo Felloni a bordo di una Bugatti gialla Type 35A, Alex De Angelis e Gianfranco Mazzola su Fiat Stanguellini 1100 S Barchetta e Sergio Sisti e Anna Gualandi Lancia Lambda 221 Spider. Tutti loro hanno omaggiato la Spal, appiccicando sulla loro carrozzeria delle loro vetture d’epoca qualcosa di biancoazzurro.

E il pubblico ai lati della strada ha dispensato tanti applausi per tutti, tanti anche i selfie e le foto scattate agli equipaggi che anche in questa novantesima edizione ha visto la partecipazione di tanti vip, uno su tutti lo chef italo-americano Joe Bastianich.

Bastianich, salito alla ribalta grazie a Masterchef Italia, ha dedicato un bel pensiero alla nostra città dichiarando che “correre qui è sempre bello, amo Ferrara perché è un posto davvero splendido”, prima di ripartire a bordo della sua Healey 2400 Silverstone E-Type numero 235 del 1950.

Le auto quest’anno sono, se possibile, ancora più protagoniste che mai: delle 450 in concorso infatti ben 155 risalgono all’epoca antecedente la guerra e ciò, per gli organizzatori, è un grande vanto.

Non sono certo mancati i disagi con la circolazione stradale, in tilt nelle ore di punta, ma tanti ferraresi hanno mostrato grande senso civico e per la Mille Miglia, questa, è sicuramente una di quelle edizioni da ricordare anche grazie al Tributo che ha portato in piazza molte persone anche giovedì sera. In attesa di poter ritornare ad essere città sede di tappa, da qualche anno è un punto solo di passaggio, Ferrara dimostra di avere a cuore le sorti della corsa più bella del mondo.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi