mar 21 Mar 2017 - 571 visite
Stampa

“I nuovi cassonetti a calotta non sono accessibili ai disabili”

La denuncia in un video del M5S: calotte troppo alte e posizionate in luoghi difficilmente raggiungibili in autonomia

I cassonetti a calotta utilizzati per la fase di sperimentazione della tariffazione puntuale a Pontelagoscuro presentano un enorme problema: non sono accessibili ai disabili costretti a muoversi in carrozzina.

È quanto denuncia il M5S di Ferrara, grazie al video realizzato dagli attivisti con l’aiuto di Marco Campanini, portavoce del Movimento e disabile. Il video – pubblicato su Facebook con presentazione e commento di Ilaria Morghen, consigliera comunale a Ferrara – mostra l’impossibilità per Campanini di accedere all’alloggiamento in cui inserire la tessera e poter aprire la calotta per conferire i rifiuti e la difficoltà, anche se aiutato nel primo passaggio, nel conferimento per via della posizione troppo alta della calotta. Ma, ancora prima, si vede come sia difficile anche solo raggiungere il cassonetto per via della sua posizione troppo distante dal marciapiede, senza presenza di rampe.

“Ci preoccupa – commenta Morghen – perché l’amministrazione sta investendo molto in questo sistema e partire con un sistema che esclude i cittadini non ci trova d’accordo”. La consigliera spera di “sensibilizzare” l’azienda produttrice per “cercare una soluzione” al disagio mostrato.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi