lun 20 Mar 2017 - 2999 visite
Stampa

Oltre 3mila podisti per la ‘Ferrara Marathon’ dedicata a Corà

Michael Casolin trionfa, alla croata Bjeljac va la vittoria (con record) femminile, monologo keniano nelle mezza maratona

di Andrea Mainardi

Successo doveva essere e successo è stato visto i tantissimi podisti che, in mattinata, hanno festosamente invaso il centro storico di Ferrara. Le presenze sono state oltre tremila e c’è stato spazio davvero per tutti: dagli amatori che hanno partecipato alla 6 km della ‘Family Run’ ai professionisti che hanno fatto segnare buoni tempi sia sui quarantadue che sui ventuno chilometri. Il tutto si è svolto senza problemi rilevanti, con una bella dedica alla memoria di Giancarlo Corà e Sara Buccolini, la studentessa tragicamente scomparsa durante la scorsa edizione.

Ad aggiudicarsi questa edizione della ‘Ferrara Marathon’ sono Michael Casolin (G.S Gabbi) col tempo 2.30’24” e Bojana Bjeljac, croata autrice di una strepitosa prestazione chiusa in 2.41′.12″. Il podio maschile è stato completato da Michele Bruzzone (Cambiaso Risso Running Team) che ha terminato col tempo di 2.31’06” e da Massimo Galliano (A.S.D Roata Chiusani) che ha fermato il cronometro sul 2.33′.05″. Senza storia la maratona femminile che ha visto come protagonista assoluta la croata Bojana Bjeljac che ha chiuso la propria gara dopo 2.41’12” facendo segnare il record assoluto femminile della Ferrara Marathon. Assieme a lei sul podio sono salite Maria Rosa Erario (A.S.D Podistica Leinì) e Natascia Pizza (G.S Carlo Buttarelli).

Arrivando invece alla ‘maratonina’ di ventuno chilometri, la vittoria maschile se l’è aggiudicata il keniano Julius Kipgnetich Rono (Atl. Recanati) dopo 1.03’14” seguito dal connazionale Jonathan Kosgei Kanda (Atl. Castello) che ha terminato in 1.04.04″. Il terzo classificato è stato invece l’italiano Daniele Angelini (Atl. Bondeno) col tempo di 1.10’20”. Nella mezza maratona femminile vittoria invece per la slovena Neja Krsinar che ha tagliato il traguardo in 1.18’30”, a seguire è arrivata Maurizia Cunico (Atl. Palzola) con un buon 1.21’50” mentre sul terzo gradino del podio si piazza l’altra slovena Helena Javornik (1.23’17”). Il premio alla società rappresentata da più atleti è infine andato alla bolognese A.S.D Passo Capponi che ha portato ben 86 atleti a questa manifestazione.

Soddisfatto il principale organizzatore delle Ferrara Marathon Massimo Corà: “Siamo contenti dei numeri che abbiamo ottenuto che sono il linea con quelli della scorsa edizione. E’ bello vedere vincere un ragazzo giovane ed italiano come Casolin, anche nella maratona femminile abbiamo potuto ammirare una grande vincitrice che ha fatto segnare un bellissimo tempo”.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi