mer 15 Mar 2017 - 411 visite
Stampa

Sguardo al mercato immobiliare residenziale di Ferrara e provincia

Alla luce delle ultime pubblicazioni rese disponibili dall'Omi, l'Osservatore Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate, diamo un resoconto dell'andamento del mercato nel 2016

Il mercato immobiliare italiano, negli ultimi anni, sembra aver imboccato la giusta strada verso la totale ripresa, alla ricerca dei valori e delle statistiche medie raggiunte negli anni pre crisi finanziaria e immobiliare.

Nel 2016, in Italia, si sono portate a termine 528.864 compravendite di immobili residenziali, un notevole aumento rispetto all’anno precedente, quando le NTN, numero di trasazioni normalizzate, erano state “solo” 444.636: questa crescita del flusso immobiliare residenziale si traduce, percentualemente, con un soddisfacente +18,9%.

La provincia di Ferrara, nel quadro appena descritto, si inserisce con risultati più che ottimali e, nel suo piccolo, contribuisce attivamente alle statistiche nazionali: nel 2016 si è avuto un aumento delle compravendite del 24,6% rispetto all’anno precedente, passando dalle 2.827 del 2015 alle 3.523 del 2016, una delle crescite percentuali maggiori dell’Emilia Romagna; il solo comune di Ferrara, inoltre, tiene agilmente il passo, con un aumento tra 2015 e 2016 del 25%, dovuto alle 1.386 compravendite portate a termine nell’ultimo anno, rispetto alle 1.109 di quello precedente.

A preoccupare gli addetti ai lavori, però, è il trend negativo che caraterizza ormai da anni l’andamento dei prezzi medi degli immobili in vendita. Anche in questo particolare settore Ferrara si allinea con l’andamento medio italiano: secondo il portale ferraracase.it, solo per fare un esempio, il prezzo medio registrato a Febbraio 2016, ovvero 1.583 €/mq, è calato fino a toccare, nel Febbraio 2017, i 1.368 €/mq.

Se gli osservatori del mercato concordano sul fatto che per avere una reale ripresa immobiliare occorre invertire questa tendenza, è anche vero che prezzi inferiori stanno certamente favorendo le compravendite, così come i numerosi Bonus Fiscali introdotti dal Governo e i bassi tassi d’interesse offerti dagli istituti di credito sui mutui a lunga scadenza: in altre parole, dopo anni di stallo, questa appare essere la migliore stagione per investire nel mattone, ma non è detto che duri ancora a lungo.

Interessante è anche dare uno sguardo alla composizione totale dell’offerta nel comune di Ferrara: come di consuento, la tipologia di immobile residenziale che riscontra maggiori annunci di vendita è l’appartamento con due camere da letto, seguito, con un sostanziale distacco dall’appartamento con una sola camera da letto; medesime posizioni se si considerano gli annunci d’affitto, anche se il distacco tra le due tipologie è nettamente inferiore.

Nella tabella seguente (Tab. 1) analizziamo la composizione dell’offerta nel comune di Ferrara e riportiamo la percentuale di annunci suddivisi per le varie tipologie di immobili più richiesti, sia in vendita che in affitto.

Tab. 1 % Vendita % Affitto
Monolocale 1,4 % 5,3 %
Bilocale 18,9 % 32,5 %
Trilocale 34,1 % 41,2 %
Appartamento 8,1 % 4,3 %
Attico 1,8 % 0,9 %
Casa Singola 7,7 % 3,5 %
Villetta a schiera 4,8 % 0,9 %
Villa singola 11,3 % 1,8 %
Altri 11,9 % 9,6 %
Fonte: ferraracase.it

Notizia Offerta da Ferraracase.it

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi