mer 15 Mar 2017 - 210 visite
Stampa

Energia sostenibile ed eco-cittadini, un progetto europeo coinvolge Ferrara

Sipro è leader partner del progetto CitiEnGov e sul ferrarese ricadranno risorse sull’eco-sostenibile per 350.000 euro

di Silvia Franzoni

Ci sono nuovi fondi europei che avranno ricaduta nel territorio di Ferrara. Lo ha illustrato l’assessore comunale all’Ambiente Caterina Ferri, spiegando che il Comune – con Acer e Anci Emilia Romagna – “è partner associato del progetto CitiEnGov, un progetto finanziato dal programma Interreg Central Europe 2014-2020 e aggiudicato a Sipro, l’Agenzia provinciale per lo Sviluppo, che ne è leader partner”.

Il programma CitiEnGov, di durata triennale 2016-19, conta 10 partner – c’è anche l’italiana Sinergis Srl – coinvolge 7 Paesi (Polonia, Austria, Croazia, Slovenia, Ungheria, Italia e Germania) e si pone l’obiettivo di migliorare la capacità delle pubbliche amministrazioni nella pianificazione energetica. Il budget del progetto, ricorda il project manager Sipro Chiara Franceschini, è di 2 milioni e 150 mila euro. E Sipro porterà avanti azioni a stretta ricaduta sul territorio ferrarese per 350.000 euro.

Tra le attività a stretta ricaduta su scala locale si conta la partecipazione di Ferrara agli incontri di formazione e approfondimento previsti dal progetto CitiEnGov – il termine tecnico è study visit e il prossimo sarà in Polonia, per parlare delle Smart City – e il monitoraggio europeo del Piano d’azione per l’energia sostenibile (Paes) redatto dal Comune di Ferrara.

Ci sono poi le iniziative dirette specificatamente ai cittadini. “Abbiamo individuato tre filoni tipologici delle azioni che indentiamo strutturare”, spiega in conferenza stampa Paolo Orsatti, amministratore unico di Sipro, “ovvero incontri sul tema della sostenibilità e del consumo energetico, l’apertura di uno sportello informativo e l’avvio di un progetto sperimentale”.

Il prossimo incontro aperto alla cittadinanza è in programma per il 22 marzo, con la presentazione (nella sede di SiproMuove, via Cairoli 13) del libro ‘La città resiliente’. Il nuovo sportello ‘Energy Cafè’ sarà invece attivo a partire da aprile – tutti i venerdì mattina – e si affiancherà ad un servizio già esistente promosso dal Comune di Ferrara, lo Sportello Energia.

Sportello Energia è infatti un servizio gratuito attivato dal Servizio Ambiente del Comune nei suoi uffici di via Marconi 29, nei quali riceve da novembre 2016 su appuntamento – il martedì, ore 9-13 e 15-17. Si tratta di uno strumento per l’assistenza ai cittadini riguardo a tematiche energetiche, un servizio diretto, telefonico e telematico – alcune indicazioni sono già fornite a questo indirizzo: http://servizi.comune.fe.it/8026/sportello-energia-ferrara – che ha ricevuto ad oggi 60 richieste. “Nel 90% dei casi si tratta di cittadini, e in 10/15 casi questi si sono rivolti direttamente al nostro sportello”, precisa Alessio Stabellini, dirigente del Servizio Ambiente.

‘Energy Cafè’, insomma, amplierà l’offerta rivolta al cittadino, di fatto raddoppiando luoghi e occasioni per ricevere informazioni preliminari per l’efficientamento energetico.

È invece un progetto pilota quello del ‘programma eco-cittadini’, un percorso di formazione e sensibilizzazione sui comportamenti domestici energeticamente efficienti e sostenibili, che Sipro intende destinare a 30 famiglie ferraresi. La selezione – su base volontaria, si può inviare una manifestazione di interesse non vincolante qui – è già stata avviata e al termine inizieranno gli audit iniziali (analisi energetica gratuita presso le abitazioni selezionate) e il percorso di formazione di circa 18 mesi. L’efficacia finale delle azioni intraprese sarà valutata in un audit finale con relativa premiazione.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi