sab 30 Ago 2014 - 647 visite
Stampa

Buskers Festival, esplode il vulcano musicale

Si prospettano faville: tutti gli artisti di strada sono pronti a stupire il pubblico per il gran finale

bbbbbbbLa magia del Ferrara Buskers Festival rapisce il pubblico per gli ultimi due giorni della 27esima edizione. Oggi, sabato 30 agosto, dalle 18 alle 20 e poi dalle 20.30 fino a mezzanotte, e domenica 31 dalle 17 alle 20, i più talentuosi musicisti di strada del mondo faranno vibrare di musica le vie e le piazze del centro storico estense per completare l’incantesimo della più divertente ed imprevedibile rassegna internazionale del musicista di strada.

Spazi per i bimbi, spettacoli open air, giocolieri, fachiri e teatranti, musicisti e performer di ogni tipo di cultura sono pronti a stupire il pubblico per il gran finale. Venti i gruppi invitati protagonisti della manifestazione, di cui 3 provengono dalla Mongolia, la nazione ospite di questa edizione, che si esibiscono tra migliaia di artisti accreditati, fra palazzi storici, scorci e le più suggestive strade ferraresi.

Appuntamenti imperdibili anche nel cortile interno del Castello Estense. Alle 18.30 si terrà l’ultimo appuntamento di “Storie di Buskers”: Leonardo Rosa, accompagnato nell’occasione dalla responsabile gruppi invitati del Ferrara Buskers Festival Roberta Galeotti e dal giornalista del Resto del Carlino Mauro Malaguti, intervisterà la formazione britannica degli Itchy Teeth.

Il loro stile è quello effervescente delle band inglesi anni ’60, grazie a un miscuglio di pop, pop-rock e rock-retro. Il gruppo, molto giovane, composto da tre ragazzi londinesi e un italo-britannico, vanta già numerosi successi, oltre che sulle piazze d’Europa, anche in sala d’incisione. Il loro prossimo album, infatti, sarà prodotto da Mark Jaimes dei Simply Red. Inoltre la band si è esibita al London Bing Busk, con centinaia di altri musicisti in occasione delle Olimpiadi del 2012. Prima e dopo l’intervista gli Itchy Teeth si esibiranno in alcuni dei loro pezzi di maggior successo.

Itchy Teeth. Foto Luisa Veronese

Itchy Teeth. Foto Luisa Veronese

Cala il sole e le luci del Castello si accendono sulla terza edizione di “Poesia per strada” che quest’anno sarà dedicata al progetto Euterpe, un concerto per dare voce e musica ai versi della grande poesia italiana. A partire dalle 20 si esibirà il cantautore Germano Bonaveri accompagnato dalla chitarra di Antonello D’Urso per esplorare la forza del linguaggio intrecciando la canzone d’autore con la poesia dei grandi. Durante l’evento, presentato dal curatore Matteo Bianchi, non mancheranno colpi di scena per attirare il pubblico dei Buskers, curioso di scoprire anche il legame tra musica e poesia.

Ma non finisce qui. Dopo la mezzanotte la festa continua alla Busker Night con vulcanici concerti fino a notte fonda nel sottomura di via Bologna. Il set si aprirà con Enrico Cipollini, il cantante e chitarrista presenterà i brani del suo nuovo album. Poco dopo entreranno in scena anche le californiane Rainbow Girls, ormai vere e proprie mascotte di questa edizione del festival. Il finale, però, è rigorosamente a sorpresa: basta dire che ci saranno faville.

Domenica alle 20 in piazza Castello, invece, ci sarà un esperimento di “Conduct Us”. La Friends Chamber Orchestra si farà guidare dalla bacchetta degli spettatori che, uno per volta, saliranno sulla pedana del direttore per improvvisarsi maestri d’orchestra. Gli spettacoli, poi, continueranno al Ferrara Music Park, dove sul grande palco dalle 21.30 si alterneranno le performance di 10 gruppi invitati. Proseguono poi le numerose iniziative dedicate all’ambiente del Progetto EcoFestival.

Stampa
  • Guglielmini Stefano

    ….si osservi la saracinesca alle spalle dei suonatori. Li devono ancora avvertire Elena Leonelli….

  • deca

    Ma la guest star Skabbia ha confermato la sua presenza per la serata conclusiva oppure no?, ci sono migliaia di fans in trepidante attesa …..

  • Stefano Ferrioli

    Faccio i più sentiti complimenti alla direzione artistica del Festival: l’edizione 2014 è decisamente da incorniciare per la qualità musicale e dello spettacolo di strada proposto. Auguro buon lavoro per il futuro e di insistere nel portare nella nostra piccola città il mondo con i suoi colori, i suoi suoni e le sue culture, e di infischiarsene beatamente dei medievalisti che la abitano.

  • Orefizio senza vizio

    @ deca. ecco , solo un magna scialam al ai ac pol piaser scabia. Deca va a let e cuaciat ben che a piov e ariva l’ inveran . MAGNA SCIALAM !!!!!

  • pendenza ad frara

    Deca mo va a spinazin…

  • qd

    per @ Deca …Il mitico e impareggiabile Scabbia ha fatto la sua comparsa ieri in serata nell’area a fianco il Duomo dove vendevano “piadine e salam”…ma purtroppo per noi estimatori di un così talentuoso musicista…non ha suonato..
    Peccato, avrebbe fatto MOLTO meglio di tanti altri presenti al buskers…. !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi