ven 1 Ago 2014 - 318 visite
Stampa

Ex Sant’Anna, da agosto nuovi servizi

La struttura di corso Giovecca avrà nuovi ambulatori che sono stati trasferiti da altre sedi

sant'anna ospedaleIn questi ultimi giorni di luglio sono stati trasferiti da altre sedi alcuni servizi sanitari territoriali nella struttura dell’ex Sant’Anna di corso Giovecca. Prosegue, infatti, l’opera di riorganizzazione dei servizi sanitari della città di Ferrara e di messa a norma della parte dell’anello del Sant’Anna riservata ad attività sanitarie, che costituirà una delle più grandi case della salute dell’Emilia Romagna.

Sono stati attivati l’assistenza domiciliare integrata (Adi) e il servizio presidi per l’incontinenza ed l’unità di valutazione geriatrica (Uvg). Il servizio di diabetologia di Ferrara si è trasferito dalla sede di corso Giovecca all’interno dell’ex Sant’Anna (primo piano scala A) dove già erano collocati l’ambulatorio “Piede Diabetico” e l’ambulatorio “Curve da Carico”. Nella nuova sede, più ampia e confortevole della precedente, si svolgono tutte le attività diabetologiche per adulti della città di Ferrara (visite diabetologiche, medicazioni al piede diabetico, test da carico di glucosio, visite dietistiche, percorsi educativi ed erogazione presidi). Il servizio di diabetologia di Ferrara è riferimento provinciale per la diagnosi e cura del piede diabetico e per il trattamento del diabete di tipo uno con microinfusore.

Per l’ultimo quadrimestre 2014 è in programma l’attivazione delle attività di fisiopatologia della coagulazione, del centro prelievi e del Cup/ sportello unico. Per collocare questi importanti servizi sono indispensabili lavori di ristrutturazione più complessi e impegnativi, sia per quanto riguarda i tempi di realizzazione in quanto è in corso la gara per l’aggiudicazione dei relativi lavori. Un ulteriore importante intervento riguarderà, inoltre, i lavori di adeguamento normativo e messa in sicurezza del corridoio di collegamento dei fabbricati “dell’anello” che costituiranno la “Casa della Salute di Ferrara”, il cui importo finanziato ammonta a 2milioni di euro. I tempi per le procedure di gara ed il successivo avvio dei lavori ipotizzano un inizio lavori nella primavera 2015.

Stampa
  • http://ferrarazonastadio.blogspot.com ferrarazonastadio

    Qualcuno potrebbe degnarsi di dire al quartiere e ai suoi residenti cosa sarà dell’edificio in Cassoli? Un altro edificio fatiscente, dismesso, ancor più (se possibile) luogo di spaccio? O la nuova sede del SERT?