mer 4 Giu 2014 - 68 visite
Stampa

Festival Internazionale del Cinema d’Arte nel ricordo di Abbado

La tredicesima edizione dell’evento si riconferma a Milano dal 3 al 7 giugno

CINEMA D'ARTE 2014Torna anche quest’anno il Festival Internazionale del Cinema d’Arte, patrocinato tra gli altri da Expo 2015 e inserito nel palinsesto della Primavera Milanese: la tredicesima edizione dell’evento si riconferma a Milano dal 3 al 7 giugno, grazie a una stretta collaborazione tra l’Associazione Festival Internazionale del Cinema, il Comune di Milano e Palazzo Reale.
Sarà proprio Palazzo Reale, polo espositivo d’eccellenza, ad ospitare per la seconda volta questa kermesse dedicata alla cinematografia d’arte che porta con sé il bagaglio prezioso della sua storia: proiezioni di film in concorso e fuori concorso, anteprime, incontri con ospiti del mondo dello spettacolo e della cultura rendono il Festival un momento di intrattenimento qualificato. Arte e cinema diventano qui occasione di crescita sociale, evasione, approfondimento storico e sociologico, mondanità e costume, rendendo il Festival un laboratorio di idee in costante contatto con l’attualità e l’evolversi della tecnica cinematografica e artistica nelle forme concettuali più moderne e comunicative.
Anche questa tredicesima edizione, sotto la direzione artistica di Luca Cavadini, riproporrà le due sezioni di concorso “Cinema d’arte” e “Art lab”. La prima per raccontare, attraverso le opere selezionate, gli artisti, le correnti, i movimenti; la seconda, invece, dedicato ad opere che mettono in campo una concezione dell’arte cinematografica che si fa ricerca e diventa arte per le scelte stilistiche e le tecniche che adotta.
Una giuria di esperti, presieduta dal giornalista e sceneggiatore Andrea Purgatori, decreterà i film vincitori dei due concorsi, scelti tra una rosa di decine provenienti da tutto il mondo, che verranno proclamati nel corso della serata finale del 7 giugno.

L’apertura ufficiale del Festival invece, prevista per martedì 3 giugno, ospiterà un omaggio al maestro Claudio Abbado, recentemente scomparso. Si potrà assistere ad una performance di cinquanta allievi della Civica Scuola di Musica che compongono l’Orchestra dei Giovani di Milano Civica Scuola di Musica e il Coro Akses. A seguire, in collaborazione con Mammuth Film, verrà proiettato il documentario “L’altra voce della musica” di Helmut Failoni e Francesco Merini, che documenta i viaggi di Claudio Abbado in Venezuela e Cuba con il Sistema Orchestrale di Josè Antonio Abreu.

Palazzo Reale
piazza Duomo, 12 Milano
inizio serate ore 21.15

Stampa
  • il vecchio

    Nessuno dice niente? Dal 3 al 7 Giugno non è comparso al Festival anche l’avvocato Sciagura in tutto il suo fulgore? Per essere quello che per primo al mondo ha dato il nome Abbado ad un Teatro Comunale, per lui doveva esserci un posto permanente fra le autorità.