mer 11 Dic 2013 - 1180 visite
Stampa

Tares, terza rata in arrivo

Scade il 31 dicembre 2013. Partito il recapito delle comunicazioni con le modalità operative

tasse okA partire dai prossimi giorni, sarà recapitata ai residenti del Comune di Ferrara la terza rata della Tares con scadenza 31 dicembre 2013. Dal 1 gennaio 2013 la Tia, tariffa rifiuti per il servizio di igiene ambientale, è stata infatti sostituita dalla Tares, tassa sui rifiuti e servizi indivisibili.

Si tratta a tutti gli effetti di una tassa comunale la cui emissione per l’anno 2013, sulla base della delibera approvata dal consiglio comunale, in virtù della normativa nazionale di riferimento, è stata affidata ad Hera e suddivisa in tre rate quadrimestrali.

Le prime due rate quadrimestrali in acconto sono state calcolate sulla base della Tia applicata a ciascun contribuente nel 2012. Un esempio: se nel 2012 l’importo pagato della Tia per i primi 8 mesi era di 100 euro, anche l’importo delle prime due rate di acconto della Tares è stato pari complessivamente a € 100. Gli importi di entrambi gli acconti sono stati riversati da Hera nel conto di Tesoreria del Comune.

La terza rata comprende, invece, il conguaglio della Tares relativa all’intero anno 2013 (detratti gli importi dei due acconti già pagati), determinata sulla base del Regolamento e dell’articolazione tariffaria comunale 2013, e la quota sui servizi indivisibili nella misura di 0,30 Euro per ogni mq di superficie soggetta al tributo. Nel conteggio si tiene conto della composizione dei nuclei famigliari risultanti dall’anagrafica fornita dal Comune nel 2013, degli sconti e sgravi derivanti dai conferimenti di raccolta differenziata alle stazioni ecologiche, delle nuove occupazioni e delle denunce di variazioni, dal 1 gennaio 2013 alla data di elaborazione di questo terzo avviso di pagamento. Gli importi indicati potranno quindi essere oggetto di ulteriore ed eventuale conguaglio nel 2014.

I nuovi contribuenti che hanno presentato denuncia di occupazione dopo il 1° gennaio 2013 ricevono la liquidazione della Tares in un’unica soluzione con questo avviso di pagamento.

Modalità di pagamento della terza rata

Le modalità di pagamento della terza rata sono diverse rispetto alle prime due rate. In base alla normativa, il pagamento va effettuato esclusivamente presso gli sportelli bancari (anche on-line) e gli uffici postali con il modello F24 che si troverà, precompilato, allegato all’avviso di pagamento che arriverà a casa. Nel modello sarà solo necessario integrare i dati anagrafici inserendo data di nascita, sesso, comune di nascita e provincia.

Non è più consentito il pagamento con addebito in conto corrente bancario o postale né tutte le altre modalità di pagamento ammesse per la Tia e per gli acconti Tares (sportelli bancari o postali con bollettino prestampato, carta di credito direttamente dal sito di Hera, presso gli sportelli Bancomat Unicredit, nelle ricevitorie Lottomatica e Sisal abilitate, alle casse dei Punti vendita Coop abilitati).

L’importo di questa terza rata, attraverso il pagamento con il modulo F24, viene incassato direttamente dall’Agenzia delle Entrate che lo riverserà poi al Comune ed allo Stato per le parti di loro rispettiva competenza.

Numero verde a disposizione per informazioni

Insieme alla terza rata i cittadini troveranno nella comunicazione inviata a domicilio un testo riepilogativo delle principali informazioni sulle modalità di pagamento. Per ulteriori informazioni o chiarimenti Hera mette a disposizione anche un numero verde dedicato alla Tares, 800.999.004, che offre risposte chiare ed aggiornate relative a questo tributo ed è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 ed il sabato dalle 8 alle 18, ed il numero 199.500.170 per chi chiama da cellulare al costo come da piano tariffario scelto dal cliente. In alternativa, ci si può rivolgere agli sportelli clienti di Hera sul territorio (l’elenco è consultabile sul sito www.gruppohera.it/sportelli), e/o scrivere al “Servizio Clienti Hera” Casella postale 7155 c/o FO 7 47122 Forlì (FC); E-Mail: tares@gruppohera.it ; Fax: 0542-368180.

Stampa
  • gfv

    Sempre dalla parte dei cittadini contribuenti! Ici, Imu, Tia,Tares, Tasi, Iuc, cambia il nome ma il risultato non cambia … anzi aumenta a scapito dei paganti. Oltretutto anche la seccatura di non poter più pagare con addebito sul conto corrente e le altre forme precedenti. Non c’è che dire un altro passo per venire in(s)contro al cittadino.

  • http://libero.it John

    La retroattività delle tasse vale solo per il popolo da mungere mentre al solo accennar della possibile diminuzione delle pensioni d’oro o dei tagli ai parlamentari ( per carità non retroattivi) si levan gli scudi dei pretoriani-burocrati I diritti acquisiti non si toccano…già…vallo a dire agli esodati o al popolo che sta manifestando nelle città…mah

  • lia

    rigrazio tutti i politici che si sono spremuti le meningi,faticando notte e giorno per darci quest’altro salasso…a natale poi.Vi auguro buone feste,voi festeggerete a modo,noi passaremo un altro natale di m…

  • josé arcadio

    si ma intanto abbiamo finanziato la Fondazione Ermitage

  • gfv

    Oggi mi sono state consegnate le “comunicazioni” in parola.
    Debbo osservare che l’intestazione riporta :
    “Comune di FERRARA
    il servizio di emissione TARES
    è gestito da HERA S.p.A. per conto del Comune.”
    per quale motivo mi chiedo … forse perché il (dis)-servizio tributario comunale non è in grado di provvedere e pertanto deve appaltare il servizio (forse è gratuito?) alla multiutility!
    L’amministrazione di Ferrara è compito del sindaco o dell’Hera S.p.A.!
    Ed inoltre perché dover “integrare” il mod. F24 allegato con data di nascita,sesso, comune di nascita e provincia quando è presente il C.F. che comprende già questi dati? E’ mai possibile che C.F. e Tessera Sanitaria non vengano utilizzati dalla pubblica amministrazione per gli scopi cui sono stati destinati!
    Un ennesima dimostrazione di come questa burocrazia favorisca i cittadini.

  • MONOPOLIO

    HERA HA IL MONOPOLIO DELLA CITTA’

  • Ludo65

    Arrivata oggi…..Buon Natale a tutti è finita la tredicesima!!! E meno male che l’ho presa..

  • rodolfo

    Amministro un immobile sito in un comune in provincia di Rovigo, per il quale mi sono stati mandati i modd. F24 fino da Sett. 2013. Perché a Ferrara vanno in consegna dal 12 al 20 Dic, se il pagamento deve avvenire entro il 31 ?. C’è pure il Natale di mezzo: almeno mandateli prima.

  • Noura

    Grazie COMUNE DI FERRARA per avermi regalato uno splendido natale in BOLLETTA!!!

  • Noura

    A ME HANNO MANDATO LA COMUNICAZIONE DELLA TARES OGGI CON SCADENZA IL 31/12/2013! MA PERCHè SI SONO SVEGLIATI ADESSO MENTRE IN ALCUNI COMUNI LA MANDAVANO CIRCA DUE MESI PRIMA DELLA SCADENZA! IO CONTINUO A DIRLO SONO VERAMENTE STUFA DI VIVERE IN QUESTA città MINUSCOLA!

  • violetta

    @rodolfo…penso ti stia sfuggendo qualcosa…

    http://www.comune.occhiobello.ro.it/nqcontent.cfm?a_id=6&news_id=2144

  • violetta

    @rodolfo anzi…ancora più facile:

    http://www.estense.com/?p=348107

  • Gianluca

    @gfv/ la indicazione del sesso (M/F del resto insufficiente per i molto sbandierati borderline del tipo Il Vizietto..)è la solita barzelletta italiota che impone lo Stato, il becero Stato borbonico-meridional- straccione, indicandolo come casella obbligatoria nei vari modelli F24 normale, semplificato, e ad alta complicazione. Non dipende dal Comunetto di Ferrara e neppur da Hera. I Forconi devon colpire più in basso,dal centro in giù.

  • gfv

    @Gianluca ha scritto il 13 dicembre 2013 alle 17:50:
    a parte le “battute” per stabilire se M o F basta considerare il giorno di nascita se la cifra è aumentata di 40 è F altrimenti M.
    Come ho già precisato in altre occasioni, comunque l’attualità per molti versi è certamente deficitaria rispetto all’amministrazione austroungarica e anche borbonica.

  • Ghigo

    Scusate, io ho pagato: 
    – 65,90 euro come prima rata (TARES)
    – 65,90 euro come seconda rata (TARES)
    – TERZA RATA : 160 EURO ?
    non è spropositato?

    Qualcuno di Voi ha fatto fare il ricalcolo? C’è modo di farsi rifare la bolletta?

    se qualcuno sa qualcosa, batta un colpo …

  • Mara

    @ghigo….ciao sono andata questa mattina allo sportello hera per il tuo stesso motivo. Ebbene l impiegato mi ha fatto capire che sono costretta, entro il 31/12 a pagare la tares anke se mi hanno sbagliato sia la metratura della casa sia il costo. Sono andata a reclamare perché 300 euron in due in un appartamento  da 60 mq la cosa mi puzzava parecchio….quindi ho portato semplicemente la planimetria della casa e loro mi hanno detto ke dopo eventuali accertamenti potrò essere rimborsata entro il primo bimestre del 2014!….spero che la mia risp sia stata utile!