C’era una volta in Sicilia. I 50 anni del Gattopardo

A Palazzo dei Normanni di Palermo una mostra multimediale e su tutto l'ombra di Bassani

GATTOPARDO a PALERMO dal 6 dicembre 2013 “C’era una volta in Sicilia: I 50 anni del Gattopardo” è un percorso nel film che nel 1963 sancì uno dei grandi trionfi internazionali del cinema italiano, lanciando una delle immagini più forti e influenti della Sicilia nel mondo. Un viaggio tra il romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa  – com’è ben noto fu il ‘nostro’ Giorgio Bassani a scoprire il capolavoro del Principone quando, molto giovane, era editor per la casa editrice Feltrinelli –  e l’opera di Luchino Visconti, per ripercorrerne le vicende e misurarne l’attualità.

Al centro dell’evento, a Palazzo dei Normanni di Palermo, vi è una mostra multimediale, inaugurata venerdì 6 dicembre, concepita come un viaggio, un racconto della genesi e dello svolgimento de Il Gattopardo.

Il visitatore ripercorrerà i luoghi fondamentali del film, attraverso una serie di “stanze” ideali: dopo un prologo dedicato al romanzo, il percorso si snoda partendo dal Palazzo Boscogrande (con la presentazione dei personaggi), toccando poi la battaglia di Palermo, il viaggio e la sosta a Donnafugata e infine il clou del film, con il lungo ballo finale e l’epilogo all’alba. Sulle pareti della Sala Duca di Montalto si mostrano le fotografie di scena, come in un ideale “cine-racconto”, accompagnate da documenti, lettere, bozzetti, costumi, mentre i monitor alle pareti trasmettono brani di interviste, in gran parte inedite, a più di trenta testimoni, tra cui Goffredo Lombardo, Burt Lancaster, Suso Cecchi d’Amico, Giuseppe Rotunno, Claudia Cardinale, Piero Tosi. In una saletta ricavata al centro della sala sono visibili tre documentari che, in decenni diversi, hanno raccontato l’epopea del romanzo e del film.

Sabato 7 dicembre, giorno successivo all’inaugurazione della Mostra, la Sala Gialla del Palazzo dei Normanni ospita una Giornata Internazionale di Studi dedicata ai rapporti tra il romanzo e il film, all’eredità di questi due grandi testi del ’900 italiano e alla loro ricezione internazionale.

Contemporaneamente, dal 6 all’8 dicembre, la Sala Cinematografica Vittorio De Seta propone una Rassegna Cinematografica dedicata alle incarnazioni e agli echi del mondo di Lampedusa, di Visconti e del produttore Goffredo Lombardo, con titoli – tra gli altri – di Roberto Andò, Ugo Gregoretti, Franco Maresco e Giuseppe Tornatore, che saranno presenti in sala.

Inaugura il 6 dicembre, con apertura ufficiale domani 7 e procrastinarsi poi fino al 9 febbraio 2014. Orario: lun. – sab. 8.15 – 17.40, dom. e festivi 8.15 – 13

 

Scrivi un commento

Estense.com si riserva il diritto di cambiare, modificare o bloccare completamente i commenti sul forum. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della redazione, ma solo le opinioni di chi ha scritto il commento che se ne assume le relative responsabilita'. Non saranno pubblicati i commenti che contengono elementi calunniosi o lesivi della dignita' personale o professionale delle persone cui fanno riferimento.

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Ti rimangono caratteri disponibili. (Caratteri massimi: 1000)

Copyright © 2014 estense.com. Testata giornalistica on-line d'informazione, registrazione al Tribunale di Ferrara n. 5 del 2005 - Realizzato da: skande.com | Powered by ITestense
Direttore responsabile: Marco Zavagli - Redazione: Scoop Media Edit - via Alberto Lollio, 5 - 44121 Ferrara - Tel. 0532 1864180 - Fax 0532 1864181 - INVIO COMUNICATI
Editore: Scoop Media Edit soc. coop. - via Lollio, 5 - 44121 Ferrara - Tel. 0532 1864180 - Fax 0532 1864181 REA/R.I.: 195108 - P.IVA/C.F.: 01755640388 - C.S.: EUR 6.125 i.v.
Registro op. Comunicazioni (ROC) nr.: 20627