lun 19 Nov 2012 - 120 visite
Stampa

La poesia di Ferrante conquista Anzio

Secondo posto al premio Leandro Polverini per "I bisbigli di un'anima muta"

Zairo Ferrante, con il suo libro di liriche “I bisbigli di un’anima muta – prosa, poesia e dinanimismo” ha ottenuto l’assegnazione del secondo posto nella sezione poesia didascalica del premio nazionale 2012 per la poesia edita Leandro Polverini”, patrocinato dall’assessorato alla cultura della città di Anzio.

Questa la motivazione che la giuria – guidata dal presidente Tito Cauchi – ha fornito per l’attribuzione del secondo posto: “si avverte un residuo incombusto di procedimento didascalico in questi bisbigli laddove un approccio ironico, fantastico o festoso aggira ogni sovrastruttura aulica ripiombando nel concreto farsi dell’espressione, nella sua autentica funzionalità rispetto ai contenuti”.

La premiazione si terrà domenica 25 novembre alle ore 10, presso la sala conferenze dell’Hotel Lido Garda, in piazza Caboto 8 ad Anzio.

Zairo Ferrante è nato ad Aquara – in provincia di Salerno – nel 1983. All’età di 19 anni si trasferisce a Ferrara dove consegue la laurea in  medicina e chirurgia presso l’ateneo cittadino. É autore dei libri di prosa e poesia:“D’amore, di sogni e di altre follie”, pubblicato da Este Edition nel 2009, e “I bisbigli di un’anima muta”, pubblicato da Csa-editrice nel 2011. E’ autore dell’e-book “Dinanimismo (Movimento Poetico Rivoluzionario delle Anime) ovvero connettivismo poetico”, uscito nel 2009, e nel 2010 ha curato la raccolta e.book “La poesia come voce dell’anima ovvero l’Anima in personal”. Entrambi questi titoli sono consultabili gratuitamente online sul sito di “Futurist Edition”.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi