Festa Pd: dignità del lavoro e diritto di amare

Casadei: "Inammissibile ridiscutere i cardini dello statuto del lavoratore"

“Ogni persona deve poter scegliere chi amare”: ha le idee chiare la ricercatrice Orsetta Oggiolo, esperta in filosofia del diritto, intervenuta ieri alla festa Pd di Ferrara sul tema “L’Italia che vogliamo”. “Le coppie di fatto sono una delle tante questioni sulle quali come Paese siamo bloccati, senza renderci conto che questa è già una storia vecchia. A livello internazionale ci si sta muovendo verso la tutela della relazione umana, mentre qui permangono gravi arretratezze in materia di diritti etici e bioetici. I laici dovrebbero ripensare il loro ruolo nella società”.

Al centro della discussione il riconoscimento delle unioni civili eterosessuali ed omosessuali, ma non solo. A pochi giorni di distanza dall’invito presentato sullo stesso palco di Pontelagoscuro dall’ex rottamatore Pippo Civati – che chiedeva maggiore attenzione da parte dei leader del partito al tema dei diritti –, la serata di ieri ha costituito un approfondita analisi dello stato dell’arte italiano in materia.

Secondo il consigliere regionale Pd Thomas Casadei, uno dei nodi che l’Italia dovrebbe prioritariamente sciogliere è relativo al significato di lavoro: “il lavoro coincide con la dignità umana, la sua centralità è sancita dalla Costituzione. I suoi tempi e i suoi modi si sono trasformati tantissimo in questi anni, ma non deve trasformarsi lo spirito con cui viene considerato. Non è ammissibile mettere in discussione i cardini dello statuto del lavoratore, altrimenti si lacera il tessuto fondamentale delle relazioni che stanno alla base della società”.

Inevitabile il confronto con i recenti fatti dell’Ilva ma anche con il dramma ormai ventennale degli immigrati sfruttati a Rosarno: “ci si interessa dell’argomento solo quando diventa tragedia, ma è proprio da questo punto che il Pd dovrebbe ripartire, ed essere tenace, fare i conti con la realtà”. Sul piatto, tra le varie, anche il tema del congedo di paternità: “bisogna accettare le sfide del presente, in Spagna è in atto già da anni”.

Gli interventi hanno suscitato un ampio e partecipato dibattito tra il pubblico e gli ospiti invitati. Le politiche occupazionali e gli interventi dei vari governi che si sono succeduti negli anni sono state messe a confronto. In risposta alle critiche sul governo Monti, la deputata Sandra Zampa ha spiegato l’ineluttabilità del passaggio: “io ero in aula quando nacque il governo tecnico. Era tardi per andare a votare, era questione di giorni per finire come la Grecia. Poche ore ancora ci sarebbero state fatali. Adesso affrontiamo la crisi economica in mutande, ma poteva andare peggio”.

 

9 Commenti in: “Festa Pd: dignità del lavoro e diritto di amare”


  • andrea rossi ha scritto il 8 September 2012 alle 13:16

    gay, lavoro, famiglia, immigrati, coppie, triple, economia … la confusione al potere….

    Commento controverso. Cosa ne pensi? Thumb up 8

  • Tora ha scritto il 8 September 2012 alle 16:04

    Ma quanto riescono a vedere lontano questi intellettuali?Cosi lontano? Fino al futuro che vorrebbero? Lavoro e libertà d’amare. Temi importanti, profondi. Chiunque può decidere d’ avere relazioni omosessuali, ma nessun ha il diritto neanche di pensare perquesto, d’essere avanti. Se foste davvero avanti vedreste cosa vi combinano proprio sotto al vostro erudito naso. l’altro ieri, in prima pagina, La Repubblica, portava un articolo: “obbligo del bancomat oltre 50 € di spesa”. E’ questa la libertà che vogliono? Io voglio essere libero di non avere un conto in banca è un mio diritto.

    Thumb up 7

  • daniele droghetti ha scritto il 8 September 2012 alle 17:15

    Mentre i banchieri, con delega dei politici, ci stanno prosciugando le ultime gocce di sangue, questi ultimi si preoccupano del matrimonio etero o omo. Sarebbe come se io non avessi di che sfamare i miei figli e discutessi con mia moglie se fosse meglio usare la tovaglia bianca o quella rossa a scacchi.

    Thumb up 8

  • Pace ha scritto il 8 September 2012 alle 17:41

    E’ possibile che non si possa parlare di diritti degli omosessuali senza che qualcuno insorga a dire che i problemi del paese sono altri ?! Certo i problemi del paese sono altri ma esistono anche i problemi delle persone , delle minoranze , e non è che si debba risolverli per forza uno alla volta : Ben venga il confronto su questi temi come sul testamento biologico !@ Tora Sarebbe ora che ci sviluppassimo e imparassimo ad usare il danaro elettronico e l’obbligatorietà impedirebbe al negoziante ,o artigiano o professionista di rispondere alla richiesta dicendo che non hanno il pos !

    Thumb up 6

  • Et in Arkadia ego ha scritto il 8 September 2012 alle 17:41

    Sigra Sandra Zampa, avete sempre dichiarato (sino alla fine del governo Berlusconi) di avere già pronta la ricetta (del PD) per salvare il Paese. Non vi eravate accorti (è stato Monti a segnalarvelo?) che eravamo quasi nelle stesse condizioni della Grecia?
    La vostra ricetta era scaduta?
    Una ricetta di centro-sinistra diventata di destra neoliberista tanto da appoggiare un ex consulente della Goldman Sachs (scelta dal governo di Mario Monti per curare la vendita di Fintecna alla Cassa Depositi e Prestiti)?
    O, forse, siete tanto legati a certi privilegi tipici della casta da indurvi a non svegliare il can che dorme?

    Thumb up 7

  • Et in Arkadia ego ha scritto il 8 September 2012 alle 17:53

    Sigra Sandra Zampa, cosa ne pensa della situazione dopo che la Goldman Sachs ha venduto quasi tutti i Btp che aveva, entro la fine dell’anno, a vendere nuovi titoli di Stato per un totale di 150 miliardi di euro.
    Anche questo sarà a carico nostro (naturalmente non vostro, della casta) per salvare l’Italia o come dite sempre perchè c’è lo chiede l’Europa?

    Thumb up 8

  • Et in Arkadia ego ha scritto il 8 September 2012 alle 17:56

    Sig Thomas Casadei, appoggiando Monti ritenete di essere coerenti nel sostenere allo stesso tempo i cardini dello statuto del lavoratore?

    Thumb up 7

  • schweppes ha scritto il 8 September 2012 alle 18:41

    …..il problema sta che se anche l’italia non avesse i problemi che ha….”per certa gente” i problemi sono sempre altri che non le coppie di fatto! Detto questo, è inutile che il “baraccone della politica ” continui a dire che sarebbe ora di legiferare in materia di coppie di fatto, quando sa benissimo che non lo farà mai . Il parlamento europeo già da 15 anni e più ha dato la direttiva ai singoli paesi di legiferare al riguardo ( e non solo quello,se non erro anche all’adozione di bambini ai single oltre ad altre cose che qui non sono state ancora fatte) ma ovviamente qui in italia (e grecia) non s’e fatto niente…La politica tira in ballo l’europa quando gli fa comodo proclamando ai 4 venti è “L’EUROPA CHE LO CHIEDE” e cioè quando odora di soldi per far cassa alle spalle dei cittadini. Quando invece si tratta di diritti dei cittadini se ne strasbatte le [********] QUINDI E’ ORA CHE LA FINIATE DI BERCIARE SU COSE CHE NON FARETE MAI……IPOCRITI !

    Thumb up 5

  • lavoratore ha scritto il 8 September 2012 alle 19:01

    Dignità al lavoro: Sacrosante parole quelle di non toccare Lo Statuto dei Lavoratori, peccato che avete votato la modifica del punto cardine di tale importantissimo Statuto, l’art.18. Il risultato tra le altre cose è che stanno peggiorando le cose ed invece di seguire paesi come la Germania che cresce noi affondiamo.. a proposito di Dignità sul lavoro. Spero che nei programmi elettorali il PD pensi bene a rimettere ordine al sistema del lavoro per il bene del Paese.

    Thumb up 7

Scrivi un commento

Estense.com si riserva il diritto di cambiare, modificare o bloccare completamente i commenti sul forum. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della redazione, ma solo le opinioni di chi ha scritto il commento che se ne assume le relative responsabilita'. Non saranno pubblicati i commenti che contengono elementi calunniosi o lesivi della dignita' personale o professionale delle persone cui fanno riferimento.

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Ti rimangono caratteri disponibili. (Caratteri massimi: 1000)

Copyright © 2014 estense.com. Testata giornalistica on-line d'informazione, registrazione al Tribunale di Ferrara n. 5 del 2005 - Realizzato da: skande.com | Powered by ITestense
Direttore responsabile: Marco Zavagli - Redazione: Scoop Media Edit - via Alberto Lollio, 5 - 44121 Ferrara - Tel. 0532 1864180 - Fax 0532 1864181 - INVIO COMUNICATI
Editore: Scoop Media Edit soc. coop. - via Lollio, 5 - 44121 Ferrara - Tel. 0532 1864180 - Fax 0532 1864181 REA/R.I.: 195108 - P.IVA/C.F.: 01755640388 - C.S.: EUR 6.125 i.v.
Registro op. Comunicazioni (ROC) nr.: 20627