mer 13 Gen 2010 - 2448 visite
Stampa

Andava a caccia con un arsenale in auto

Denunciato cacciatore dalla Polizia provinciale

Argenta. La Polizia provinciale di Ferrara ha segnalato all’autorità giudiziaria un cacciatore sorpreso ad Ospital Monacale, frazione di Argenta, con un vero e proprio arsenale in auto. La pattuglia della Polizia provinciale, composta da un agente coadiuvato da una guardia ecologica volontaria, ha trovato nell’auto: una carabina ad aria compressa munita di ottica con un pallino nella camera di espulsione, un fucile da caccia semiautomatico fuori dal fodero con due cartucce nel serbatoio, una doppietta, una cartucciera con 18 cartucce all’interno, una scatola di pallini da utilizzare come munizioni per la carabina e una sacca al cui interno vi erano due scatole con venti cartucce, più tre sfuse ed un bossolo calibro 12 vuoto.

Sempre all’interno dell’autovettura sono state rinvenute altre nove cartucce esplose e 15 cariche sparse sul pianale, altre due scatole contenenti 38 cartucce ed anche un affilato coltello da cucina.

Complessivamente sono stati sequestrati tre fucili, un coltello, quasi novanta cartucce ed una scatola con i pallini per la carabina.

La doppietta ferrarese era in piedi a fianco della propria auto sul confine dell’oasi di protezione della fauna “Vasche ex Zuccherificio di Molinella”, in una giornata, il venerdì, cosiddetta di silenzio venatorio, in cui la caccia non è consentita. Poiché la legislazione contempla come esercizio venatorio non solo l’abbattimento o la cattura di fauna selvatica mediante l’impiego di mezzi consentiti, ma anche il vagare o il soffermarsi con i mezzi destinati a tale scopo o in attitudine di ricerca della fauna selvatica o di attesa della medesima per abbatterla, la Polizia provinciale ha denunciato l’uomo per esercizio di caccia in giorno vietato, oltre ad altri reati sulla detenzione delle armi.

Stampa
  • http://www.coltellimilitari.it Carlo

    e quanti sono i cacciatori con il “vizio”di portare mezza armeria in macchina? mi sa più di qualcuno, ma mancano i controlli.